18 MARZO 2020

Pitti Uomo 97. La nostra analisi su Print, Web e Social

foto di

Secondo i dati ufficiali, l'edizione di Gennaio 2020 di Pitti Immagine Uomo ha visto un calo delle presenze totali del 10% rispetto a quella di Gennaio 2019 ma questa flessione non ha di certo intaccato il valore della manifestazione, punto di riferimento del menswear internazionale. Per Pitti Uomo 97, tenutosi dal 07 al 10 Gennaio, "si parla di circa 21.400 veri compratori, di cui più di 8.300 esteri, dimensioni che solo Pitti Uomo può vantare a livello mondiale", ha dichiarato Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine. Basta guardare la lista dei 20 mercati più importanti per Pitti Uomo: Germania, Giappone, Olanda, Regno Unito, Spagna, Turchia, Francia, Svizzera, Belgio, Stati Uniti, Russia, Corea, Cina, Austria, Grecia, Portogallo, Svezia, Danimarca, Canada e Cina-Hong Kong.

Vista l'importanza di questo evento, abbiamo deciso di analizzarne l'impatto media su Print, Web e Social. Gli esperti di DMR Group hanno monitorato il nostro panel nel periodo dal 01 al 16 Gennaio, con un focus sulle keyword ufficiali tra le quali #PittiUomo, #PU97 e #PittiUomo97. Qui di seguito troverai alcuni highlight dell'analisi che puoi, invece, scaricare a questo link.

I DATI SULL'IMPATTO MEDIA DI PITTI UOMO 97

Pitti Uomo 97 ha ottenuto un Earned Media Value totale di quasi €36M. Le testate cartacee pesano per l'80% su questo risultato, mentre il resto è composto per il 15% dal Web e per il 5% dai Social Media. Questo dato conferma l'interesse dei media tradizionali per la manifestazione, attirati anche dal ricco calendario di eventi e progetti speciali che fanno da corredo alla fiera che si svolge in Fortezza da Basso.

 Pitti Uomo 97

Gli articoli online dedicati a questa edizione di Pitti Uomo sono stati in tutto 1.633 per un valore monetario di oltre €5M. Abbiamo rilevato contenuti web sulla fiera in ben 33 dei 46 paesi del nostro panel ma i migliori 3 in termini di quantità di articoli sono stati l'Italia, nettamente prima con 831 redazionali, gli Stati Uniti con 114 e il Regno Unito con 93.

 Pitti Uomo 97

Per quanto riguarda i Social Media, il numero totale di post è stato 1.496 per un reach di 54.016.951 e un valore monetario di circa €1.8M. Instagram è stata la piattaforma più utilizzata rappresentando il 65,4% del totale dei contenuti e oltre l'80% dell'Earned Media Value generato dai Social. Per quanto riguarda le categorie di autori di contenuti Social, i Media/Giornalisti sono stati quelli a realizzare il maggior numero di post (51% del totale) ma Celebrity e Influencer hanno offerto il valore più alto (46% del totale). Il calciatore Claudio Marchisio, infine, è stato il personaggio che ha offerto il maggior valore a Pitti Uomo 97, realizzando 6 post pari a oltre €200K di EMV.

Questi sono solo alcuni highlight della nostra analisi sull'ultima edizione di Pitti Uomo. Se vuoi saperne di più, richiedi la tua copia del report su Pitti Uomo 97 a info.emea@dmr.st.